Video messaggio del nostro Maestro Dorjee Wangchuk e i monaci di Gaden

Buongiorno, Tashi Delek.
Oggi stiamo celebrando il compleanno di Sua Santità il Panchen Lama. Adesso siamo qui in Italia, a Roma al Centro Buddista Samantabhadra. Siamo qui oggi in cinque, cinque monaci, me incluso. Io sono Ghesce Wangchuk, e noi siamo tutti e cinque monaci del monastero Gaden Jangtse, situato nel sud dell’India. Facciamo parte del casato di Tsawa, Tsawa Kamtsen. Siamo venuti qui dal monastero l’anno scorso, e siamo qui già da più di 9 mesi. Oggi abbiamo avuto questa buona opportunità di celebrare il compleanno di Sua Santità il Panchen Lama. Ci ricordiamo sempre di Lei, non ce ne scorderemo mai. Non importa che tempi arriveranno, tempi buoni oppure tempi difficili, non ci scorderemo mai di Lei. Sentiamo sempre la Sua mancanza e La seguiamo sempre col pensiero. La aspettiamo sperando di poterLa vedere presto, molto presto. E questo è vero non solamente per noi, il popolo dell Tibet ma per milioni di persone nel mondo, che La cercano e La aspettano. Quindi desideriamo che Lei possa riguadagnare la libertà e ci appelliamo anche alla comunità cinese per il loro aiuto. Sappiamo che pur non essendo libero Lei non può essere imprigionato, perché Lei è Sua Santità il Panchen Lama, è la Grande Compassione e in realtà, un Buddha!

Buon Compleanno Panchen Lama, ti aspettiamo presto tra noi.
Chiediamo alle autorità cinesi di liberarlo subito.