Preghiere per i tibetani immolati

L’Istituto Samantabhadra, la Comunità Tibetana in Italia e l’associazione Donne Tibetane vi invita tutti domenica 26 marzo ore 16.30 presso l’istituto Samantabhadra per una sessione di preghiere guidate dal Ven. Ghesce Thubten Dargye per Pema Gyaltsen e per tutti i tibetani immolati.

Pema Gyaltsen, un tibetano di ventiquattro anni, si è autoimmolato il 18 marzo a Nyarong, nella provincia del Kham. Sale a 147 il numero dei tibetani che hanno cercato la morte con il fuoco all’interno del Tibet occupato.

Pema Gyaltsen, un agricoltore familiarmente chiamato Pegyal, si è autoimmolato con il fuoco nelle vicinanze del monastero di Tsokha, a Nyarong, nella regione orientale del Kham, attorno alle 16.00, ora locale, di sabato 18 marzo. Avvolto dalle fiamme ha invocato il ritorno del Dalai Lama e la libertà del Tibet. La polizia, immediatamente arrivata in forze sul posto, ha preso in consegna il suo corpo: secondo alcune fonti Pema, ancora in vita il 19 marzo, è stato ricoverato all’ospedale di Kardze dove è deceduto.  Pema è il 147° tibetano che, dal 2009, ha cercato la morte con il fuoco all’interno del Tibet. Prima di lui, a Nyarong, si è autoimmolato nel 2016 Kalsang Wangdu, un ragazzo di soli 18 anni.

Fonti: Phayul – TibetNet

Tagged on: ,