Nawang Khechog | Musica, meditazione e compassione universale

Serate di beneficenza con il famoso musicista tibetano NAWANG KHECHOG

Venerdì 22 settembre | offerta consigliata euro 25

ore 19.00 Musica meditazione e compassione universale. Concerto di Nawang Kheghog.

ore 20.30 Cena tibetana.

Sabato 23 settembre | offerta consigliata euro 10

Dalle ore 16.00 alle ore 18.00 workshop condotto da Nawang Khechog: “Raggiungere la felicità tramite la compassione verso gli altri”. Laboratorio tratto dal suo libro “Awaking Kindness”.

Mentre è più facile affrontare lo stress quotidiano dovuto ai problemi di lavoro, finanze e il caos più grande che colpisce le nostre vite come il terrorismo e l’intolleranza, non sempre sono i grandi progetti e idee che veramente cambiano l’umanità. Talvolta è semplice come la pratica della bontà, della compassione e dell’amore.

Secondo Nawang Khechog, una delle meraviglie dell’essere umano è che possiamo scegliere di nutrire e coltivare la gentilezza, la compassione e l’amore. Questi preziosi valori umani, che ha trovato dai suoi studi e dall’esperienza, sono il fondamento della vera felicità e sono al centro della possibilità dell’umanità di convivere pacificamente l’uno o con l’altro, con le altre specie e con il nostro ambiente.
Basandosi sui suoi undici anni come monaco, studiando filosofia buddhista e meditazione con Sua Santità il Dalai Lama, gli insegnamenti nei suoi laboratori sono altamente considerati. Il libro di Nawang descrive i molti modi in cui possiamo arricchire la nostra vita semplicemente essendo gentili e amorevoli con gli altri e con noi stessi.


Breve Biografia
Nawang Khechog è il primo artista tibetano ad essere stato nominato per il Grammy, e il più famoso flautista tibetano del mondo. Ha vinto diversi premi da Tibet, India, Nepal e Stati Uniti d’America. È uno dei musicisti mondiali e musicali spirituali del Tibet e anche uno dei primi musicisti tibetani in grado di entrare nella scena musicale internazionale con le sue originali e autentiche composizioni musicali (album da solista e in collaborazione ) distribuite in tutto il mondo attraverso “Sounds True” e altre etichette discografiche.
Nawang è stato monaco per 11 anni e ha studiato filosofia buddhista e meditazione con Sua Santità il Dalai Lama e molti altri maestri tibetani. Ha vissuto anche come eremita, meditando nei versanti himalayani per diversi anni sotto la guida di Sua Santità.

Ha l’obiettivo di utilizzare la musica come mezzo per ispirare la non violenza, la compassione e la spiritualità e per la libertà del popolo tibetano. Nawang ha prodotto oltre otto album da solo e ha realizzato quattro album con Jeff BealTibet Cry Of The Snow Lion” con Kitaro e Peter Kater – “Karuna“. Un album solista e “Dance of Innocents” con Peter Kater su piano, “Wind of Devotion” con R. Carlos Nakai (Il più importante flauto nativo americano). “In un posto a distanza” con R. Carlos Nakai, William Eaton, (uno dei grandi disegnatori e costruttori di chitarre uniche, Will Clipman (percussionista principale), che non solo hanno ricevuto la nomination ai Grammy ma hanno anche ottenuto tre prestigiosi Le nomination dal “Nammy Award” (The Native American Music Award) “Il record dell’anno“, “La migliore registrazione strumentale” e “Il miglior duo o gruppo dell’anno“.

Ha collaborato con Philip Glass, Laurie Anderson, Kitaro, Trey Anastasio [Phish], Ustad Sultan Khan, Pt. Shiv Kumar Sharma, David Bowie, Michael Stipe (REM), Rahat Nusrat Fateh Ali Khan (nipote del famoso cantante Qawalli), Natalie Merchant, Peter Kater, R. Carlos Nakai, Paul Winter, Allen Ginsberg, E ha eseguito negli stessi concerti con U2, Pearl Jam, Taj Mahal, Beastie Boys, Ben Harper, REM, Alanis Morissette, Bjork, Sonic Youth, Billy Corgan, Moby, Dave Matthews, Herbie Hancock, Tracy Chapman, KRS-1, Sean Lennon e A Tribe Call Quest.
La musica di Nawang è stata utilizzata in vari documentari, più di recente per una parte della traccia sonora del grande film di Hollywood “Sette anni in Tibet” diretto da Jean Jacques Annaud e interpretato da Brad Pitt. Ha inoltre lavorato come assistente direttore tibetano.
Tibetano multi-strumentalista, Nawang porta la bellezza dei suoi antichi suoni rituali ad un pubblico moderno con composizioni originali create con un orecchio verso l’unione del vecchio e nuovo in un insieme totalmente coinvolgente.

Gli eventi dei 2 giorni finanziano un progetto rivolto ad aiutare i poveri del campo profughi tibetano di Orissa (India). Dechen Dolkar ha sviluppato il progetto per creare una rete  che assista le persone povere dopo il passaggio del suo amato fratello, il venerabile Lobsang Dhonden per onorarlo. I membri del volontariato di rete nell’esilio  tibetano di Orissa sono Sonam Dolma (sorella di Nawang Khechog) e Rigzin Wangmo (compagno di scuola di Dechen Dolkar). Il progetto è sotto  il patronato della  sorella di Sua Santità il Dalai Lama ,Jetsun Pema.

Informazioni: 3400759464 | samantabhadra@samantabhadra.org

Informazioni in inglese: www.nawangkhechog.com