Grande Puja per pacificare l’epidemia

Cari Amici,

poiché stiamo sperimentando questo periodo difficile della espansione dell’epidemia sia in Italia che in tutti i paesi del mondo, il venerabile Ghesce Dorji Wangchuk insieme ad i monaci di Gaden Jangtse Tsawa Khangtsen attualmente in Istituto, vorrebbero fare una puja e cominciarla domani 26 marzo, giorno di buon auspicio secondo il calendario tibetano. La puja è chiamata “Ma Mo Truk Kon Gye Pa”, la versione estesa della “Puja che pacifica gli spiriti che causano disturbi”, ed è fatta tramite preghiere a Palden Lhamo.  Durerà 3-4 giorni, con un giorno intero dedicato alla preparazione di offerte molto vaste, di tutte le quattro classi, pacificazione, accrescimento, dominio e sottomissione. 

Ghesce la ha spiegato che questa puja proviene da un Tantra dato da Buddha Shakyamuni, che prese l’aspetto di Buddha Vajradhara per trasmetterlo. È arrivata fino a noi attraverso il grande Maestro Tuken Choki Nyima ed è stato formulato nella sua forma attuale, facile da applicare e recitare, dalla precedente incarnazione di Son Rinpoche. E particolarmente efficace per combattere le avversità di questa nostra epoca, chiamata “epoca delle cinque degenerazioni” (della vita, degli esseri, delle visioni filosofiche, dei tempi e dei klesha). In questa epoca gli esseri non considerano le leggi del karma, di causa e effetto, non sanno come mantenere i voti e gli impegni, e anche se sanno come farlo, non li mantengono.  Contravvengono alle leggi del luogo e della nazione, coltivano visioni errate e pensieri malvagi.  Questi comportamenti aumentano il potere degli dei che rappresentano forze negative. Questi diventano vittoriosi, e fanno diminuire il potere degli dei e delle forze positive.  Gli spiriti ‘Ma mo’ di cui parla la puja, sono esseri non umani femminili, che sono i padroni delle malattie, le così dette quattrocentoquattro classi di affezioni, ed il loro potere cresce con le azioni negative degli esseri. Questi spiriti causano svariati tipi di danni, come epidemie, carestie, siccità, malattie che i medici non riescono a capire ed alle quali non riescono a trovare rimedio.  Le predizioni dicevano che in futuro ci sarebbero state molte malattie che la scienza non sarebbe stata in grado di comprendere.  Questa puja con le preghiere e offerte fatte a Palden Lhamo sono un metodo eccelso per pacificare epidemie, carestie e conflitti, per ripristinare voti e impegni che non sono stati mantenuti e per porre rimedio a tutti i tipi di danni sopra elencati, causati da questi spiriti e dal comportamento degli esseri. 

Discepoli, soci, frequentatori o chiunque altro che voglia contribuire alle spese che comportano le vaste offerte, o comunque partecipare per accumulare meriti e karma positivo e per far parte dell’aiuto spirituale alla pacificazione dell’epidemia e delle sofferenze, potranno farlo tramite una donazione secondo le loro possibilità tramite:

-bonifico bancario 

Istituto Samantabhadra

Banca Intesa SanPaolo IBAN IT70W0306903212100000072724

Causale: Puja Covid 19

-Paypal

https://www.paypal.me/samantabhadra

Di seguito alcuni video inviati dai monaci della puja in corso.