ritiro residenziale del Tong-len


Dettaglio eventi


GTDhd

La pratica del Tong-Len, che significa “dare e ricevere”, è una meditazione molto utile. Si tratta, in sintesi, di prendere su di sé il dolore sia fisico che mentale della persona con cui si entra in “contatto” e di trasformarlo in gioia, apertura e guarigione. L’effetto immediato per il meditante è quello di distruggere l’attaccamento all’io e l’affetto egoistico che sono la causa di tutta la sofferenza e della nostra chiusura, insensibilità, intolleranza verso gli altri. Questo metodo prezioso, serve per sviluppare dentro di noi amore e compassione. L’amore verso gli altri, viene detta benevolenza.

Dobbiamo considerare tutti gli esseri uguali a noi, facendo questo, ci aprirà il cuore e troveremo nuovi metodi per dare amore agli altri esseri. Importante è anche immedesimarsi con le sofferenze altrui, così facendo, l’affetto che dedichiamo a noi stessi verrà rivolto ad altri.

Questa è una pratica molto potente per generare compassione: possiamo identificare nella persona sofferente un estraneo, un amico, un nemico, liberando dal nostro cuore la compassione per la persona bisognosa del nostro sostegno.

E’ una pratica oltre che preziosa, anche molto potente e veloce.

Ci sarà un introduzione e spiegazione di Ghesce La ed a seguire  meditazioni guidate e recitazioni del mantra Om Mani Padme Hung del Buddha della Grande Compassione, Cenresig.


ORARIO: DALLE 10:00 ALLE 15:30

sono prevista una pausa/spuntino

Costo dell’Evento: 20 € (10 € soci ) è gradita la prenotazione

Per partecipare è necessaria la tessera  giornaliera, annuale o socio

Traduttrice Carme Simioli

Informazioni presso la segreteria ai seguenti recapiti:

3400759464 | samantabhadra@samantabhadra.org