I Tre Aspetti Principali del Sentiero e Losar


Dettaglio eventi


 

Questo breve testo fa parte della tradizione degli insegnamenti chiamati Lam Rim ( il Sentiero Graduale verso l’Illuminazione), che contengono l’essenza dell’intero insegnamento di Buddha. Shakyamuni Buddha infatti ha parlato per oltre quarant’anni, tenendo conto delle inclinazioni e predisposizioni dei discepoli; i suoi discorsi sono stati commentati da diversi eruditi: tutto ciò ha fatto sorgere diverse scuole e tradizioni. Con Atisha – erudito indiano del X secolo proveniente dall’Università monastica di Nalanda – inizia questa tradizione che consiste nella presentazione sistematica di tutta la dottrina in vari livelli di meditazione, organizzati in modo da condurre il discepolo, passo dopo passo, lungo un cammino di crescita interiore, fino all’Illuminazione finale.

Ne “ I tre aspetti principali del sentiero” Lama Tzong Khapa espone l’intero sentiero articolandolo sui tre fondamentali punti: la rinuncia alla sofferenza dell’esistenza condizionata, la mente altruistica dell’Illuminazione (Bodhicitta), la corretta visione della realtà.

Il venerabile Ghesce Lobsang Thapkhey è nato in Tibet nel 1973. A 13 anni è entrato nel Monastero di Lhatse Chodhe Gaden Wokmen. Nel 1993 per ricevere insegnamenti più avanzati è andato in India nel Monastero di Sera, fino a diventare Ghesce Larampa nel 2013.Nel 2015 è entrato nel Monastero Tantrico di  Gyumed dove ha completato gli studi del Tantra.


A seguire cena tibetana per festeggiare il nuovo anno del Gallo di Fuoco.

Insegnamento a ingresso libero, offerta per la cena euro 10,00

Necessaria la prenotazione

Per informazioni e prenotazioni:

340 0759464 | samantabhadra@samantabhadra.org

 

La cultura tibetana in mostra dal 10 febbraio al 12 marzo

Andando incontro all’Anno dell’Uccello di Fuoco (secondo la Cronologia Regale Tibetana il 2144) l’Istituto Samantabhadra, Centro Studi di Buddhismo Tibetano, Via di Generosa 24 Roma, organizza un mese per offrire una panoramica su vari aspetti della cultura tibetana.

Dal 10 febbraio al 12 marzo si avvicenderanno incontri dedicati alla medicina, all’arte e soprattutto alla religione, con insegnamenti tenuti da qualificati Maestri Spirituali.

E’ inoltre prevista la proiezione di una selezione di film e documentari sulla cultura e la storia del Tibet.

Tutti gli eventi si svolgeranno nella cornice della mostra fotografica “Tulku” (foto di Vicky Sevegnani e Giampietro Mattolin; testi di Piero Verni) che verrà esposta, per la prima volta a Roma, dal 10 febbraio al 12 marzo accompagnando con le sue immagini tutte le attività che si svolgeranno in questo mese.

Il programma completo al seguente indirizzo:

La cultura tibetana in mostra dal 10 febbraio al 12 marzo