Arte, Storia e Cultura del Tibet: le vie del Buddhismo

 

locandina_mldm

corso tenuto dalla Dr. Marialaura Di Mattia

L’introduzione del Buddhismo ha caratterizzato l’arte e l’architettura delle regioni himalayane, stimolando una vasta produzione di tipo monumentale articolata in templi, stupa e monasteri.

Basandosi su ricerche di carattere bibliografico che hanno comportato l’analisi delle fonti più autorevoli e aggiornate, così come sulle ricerche svolte sul campo, si intende introdurre un quadro circostanziato dell’arte tibetana inserita nel suo contesto storico, geografico e religioso, percorrendo così un itinerario allo stesso tempo estetico e spirituale, alla scoperta delle culture dell’altopiano tibetano “Cuore dell’Asia”. Verranno gradualmente illustrati il contesto geopolitico, i principali ecosistemi himalayani, la distribuzione degli insediamenti abitativi nel territorio, il rapporto tra architettura e ambiente.

L’introduzione al Buddhismo si svilupperà attraverso la narrazione delle gesta del Buddha nell’arte; le chiavi interpretative del linguaggio simbolico del bhavacakra la “Ruota delle Esistenze”; l’iconogra a del Buddhismo mahayana- vajrayana nella scultura e nella pittura Indo-Tibetane; il mandala, lo “psicocosmogramma”, ovvero la rappresentazione ideale in forma grafica dei rapporti esistenti tra la mente umana e l’universo; lo stupa; il Tempio del Risveglio.

È previsto il rilascio di un attestato di frequenza.

Per volere del relatore tutto l’introito del corso verrà devoluto a sostegno dell’Istituto.
Il corso consiste in 6 incontri dal 9 marzo ogni 15 gg, a breve verrà pubblicato il calendario con tutte le date.

 


Marialaura Di Mattia è Dottore di Ricerca in Storia dell’Arte dell’India e dell’Asia Orientale.

Ha svolto attività di Ricerca Post-Dottorato.

A partire dal 1980 ha effettuato una serie di viaggi di studi e ricerche sul campo in India, risalendo le regioni dell’Himalaya indiano dal Kashmir fino al Ladakh; è stata in Himachal Pradesh, Uttar Pradesh, Bihar, Madhya Pradesh, Rajasthan, Maharashtra, Goa, Tamil Nadu, Karnataka, Nepal, ed in particolare negli antichi siti buddhisti indiani di Sanci, Ajanta, Ellora, Sarnath, Bodh Gaya.

Dal dicembre 1987 al gennaio 1990 è stata Ricercatore Affiliato presso il Centre for Historical Studies della School of Social Sciences della Jawaharlal Nehru University in New Delhi, vincitrice di una Borsa di Studio concessa dal Ministry of Human Resource Development del Governo dell’India, nel quadro dell’Indo-Italian Cultural Exchange Programme.

Nel 1993 ha ideato e curato il progetto della mostra “L’Immagine Tibetana del Tempo: il Mandala di Sabbie Colorate di Kalachakra”, centrata sulla realizzazione, per la prima volta a Roma, del mandala di Kalachakra.

Nel 1995 e nel 1999 ha organizzato e coordinato missioni di studi e ricerche sul campo nell’Himalaya Occidentale con la collaborazione scientifica del Dr Massimiliano A. Polichetti, in progetti di ricerca congiunti tra la Cattedra di Storia dell’Arte Orientale dell’Università di Genova e il Museo Nazionale d’Arte Orientale ‘Giuseppe Tucci’.

Durante tutti i lavori di ricerca è stata prodotta un’ampia documentazione fotografica e i risultati delle ricerche sono stati in parte pubblicati su riviste di rilievo nazionale e internazionale.

Dal 2003 al 2011 ha insegnato, nel Dipartimento di Studi Orientali, Storia, Storia dell’Arte e Cultura del Tibet presso la Sapienza Università di Roma, Facoltà di Lettere e Filosofia, poi Facoltà di Filosofia, Lettere, Scienze Umanistiche, Studi Orientali.

Ha partecipato a numerosi convegni nazionali e internazionali.

Dal 1987 tiene conferenze in varie sedi universitarie, museali, istituzionali e di associazioni specialistiche e culturali, nazionali ed estere, su tematiche inerenti all’arte e all’architettura buddhiste, alla storia e alla cultura tibetane e indiane con particolare riguardo all’area dell’Himalaya Occidentale, nonché su temi riguardanti la geopolitica, la violazione dei diritti umani e ambientali, e delle libertà religiose e culturali nel Tibet contemporaneo.

È autrice di numerose pubblicazioni in riviste e volumi specializzati di rilevanza nazionale e internazionale.

Dal 1987 svolge attività di collaborazione (didattica, schedatura, conferenze, convegni e seminari) presso il Museo Nazionale d’Arte Orientale ‘Giuseppe Tucci’, dove attualmente è esperto/specialista nell’ambito del settore Tibet e Nepal.


Orario: Dalle 18:00 alle 20:00 a partire da mercoledì 9 marzo

Per il corso è previsto, se non si è soci,il pagamento di una tessera semestrale.

Il costo del corso completo e’ di 100 euro, per i soci il costo e’ 80 euro; per studenti il costo è 60 euro.

Alla prima lezione va versato il 50%.

Se la persona vuole provare prima di iscriversi, il costo della lezione singola e’ di 20 euro.

Informazioni presso la segreteria ai seguenti recapiti:

3400759464 | samantabhadra@samantabhadra.org