Arte, storia e cultura del Tibet: le vie del buddhismo

new (10)

Prosegue il corso condotto dalla dottoressa Marialaura Di Mattia.

L’introduzione del Buddhismo ha caratterizzato l’arte e l’architettura delle regioni himalayane, stimolando una vasta produzione di tipo monumentale articolata in templi, stupa e monasteri.

Basandosi su ricerche di carattere bibliografico che hanno comportato l’analisi delle fonti più autorevoli e aggiornate, così come sulle ricerche svolte sul campo, si intende introdurre un quadro circostanziato dell’arte tibetana inserita nel suo contesto storico, geografico e religioso, percorrendo così un itinerario allo stesso tempo estetico e spirituale, alla scoperta delle culture dell’altopiano tibetano “Cuore dell’Asia”. Verranno gradualmente illustrati il contesto geopolitico, i principali ecosistemi himalayani, la distribuzione degli insediamenti abitativi nel territorio, il rapporto tra architettura e ambiente.

L’introduzione al Buddhismo si svilupperà attraverso la narrazione delle gesta del Buddha nell’arte; le chiavi interpretative del linguaggio simbolico del bhavacakra la “Ruota delle Esistenze”; l’iconogra a del Buddhismo mahayana- vajrayana nella scultura e nella pittura Indo-Tibetane; il mandala, lo “psicocosmogramma”, ovvero la rappresentazione ideale in forma gra ca dei rapporti esistenti tra la mente umana e l’universo; lo stupa; il Tempio del Risveglio.

È previsto il rilascio di un attestato di frequenza.

 

Tagged on: